GraviDanza PDF Stampa E-mail

GraviDanza

 

Questo è un percorso che permetterà alle donne in gravidanza di ottenere dei grandi benefici sia psichici che fisica.

Le future mamme attraverso la danza approfondiranno la conoscenza del proprio corpo che sta cambiando, acquisiranno maggior consapevolezza di se stesse e delle proprie emozioni e attraverso il movimento scioglieranno le tensioni muscolari della colonna vertebrale e della zonalombare.

L’obiettivo di questo percorso è trasmettere alla donna in gravidanza la forza e la bellezza di un corpo che si trasforma a ritmo di cuore, nella pulsazione primordiale che apre e chiude.
In gravidanza un corpo cambia spesso insieme all’umore e alle sensazioni. Molte donne lo considerano come uno dei momenti più intensi e profondi della vita, proprio per il contatto e l’ascolto costante per lo svilupparsi di un mondo interiore. In questo senso lo strumento della danza si richiama alle parole nascoste del mondo interno per esprimerle e portarle alla luce attraverso il corpo e la sua naturale danza di emozioni, vissuti, ricordi e desideri.

La Danza terapia si discosta dalla remota immagine della gravidanza come “malattia”, connessa alla sedentarietà e all’assoluto riposo; con questo linguaggio si prende consapevolezza e rispetto per i propri tempi, le risorse e i limiti motori, in ascolto del flusso naturale dell’espressione attraverso una danza naturale e spontanea, in armonia con il proprio respiro.

Una chiave possibile per aprirsi alla vita lasciandosi attraversare dalle emozioni senza perdere il proprio centro, il proprio potere di Madre. La graviDanza è l’ espressione della potenza di un corpo che esprime la forza della natura. E’ diventare osservatrici e creatrici muovendo il corpo e armonizzandolo.

Non ultima l’occasione di vivere la graviDanza in compagnia di altre mamme impegnate nel percorso di madri danzanti, con cui condividere gioie, difficoltà e preoccupazioni all’interno di un cerchio di parole intimo e sicuro, mediato dalla danza terapeuta.

L’esperienza sarà veicolata dai movimenti delicati, dalla danza e dall’ascolto della musica che condurrà gli utenti alla scoperta dell’espressività corporea, spaziale, ritmica, gestuale e vocale. In ogni incontro si svolgerà una prima parte di riscaldamento leggero come esercizi per prendere coscienza del bacino e della colonna vertebrale, lavoro con la respirazione. Una seconda parte più propriamente di danza terapeutica di relazione con lo spazio, ascolto corporeo della musica, diverse scelte musicali, giochi sul ritmo e sulla melodia con una dinamica che nasce dal corpo. La danza terapeutica si avvale dell’utilizzo d’immagini mentali o suoni utili a stimolare il pensiero creativo, per poi danzare le immagini e le emozioni suscitate, e del lavoro con i materiali (stoffe, carta crespa, elastici, nastri, piume) nel danzare delle forme e dei colori. Infine si chiude con il cerchio che è il momento d’incontro e ascolto, una semplice forma di unione, condivisione nella comunicazione verbale.