Bioenergetica PDF Stampa E-mail

BIOENERGETICA

 

La bioenergetica è una tecnica psicorporea che si serve di tecniche respiratorie, di esercizi fisici, di posizioni e contatti corporei, associati a un’analisi psicologica e del carattere. E’ stata elaborata da Alexander Lowen, allievo di Wilhelm Reich, il padre storico delle terapie centrate sul corpo. E’ finalizzata a realizzare l’integrazione tra corpo e mente, per aiutare la persona a sciogliere i blocchi energetici e i meccanismi difensivi che si creano sia a livello fisico che psicoemotivo e che inibiscono il piacere e la gioia di vivere.

Reich rilevò l’identità funzionale tra i processi psichici e quelli somatici e scoprì la corazza caratteriale: essa consiste in tutti quegli atteggiamenti sviluppati dall’individuo per bloccare le proprie emozioni e i propri desideri. Queste modalità difensive messe in atto per bloccare le emozioni e le sensazioni conflittuali come l’angoscia, la rabbia, l’eccitazione, si manifestano a livello fisico nelle rigidità corporee (la corazza muscolare) e nella postura, e a livello psicologico negli atteggiamenti caratteriali e dalla mancanza di contatto emozionale.  L’energia si blocca in alcune parti del corpo che diventano sede di tensioni e conflitti emotivi. Con il tempo la corazza si rivela un impedimento al raggiungimento della propria identità e di una vera creatività, perché lo stato cronico di contrazione muscolare aumenta l’indurimento del carattere, riducendo la capacità di comunicare, l’amore e la percezione del piacere di vivere. Essa limita l’emotività e la libera espressione dei sentimenti e impedisce il libero scorrere dell’energia vitale.

Il corpo diviene la chiave per penetrare in ciò che viene comunemente chiamato carattere. Il carattere, tratto fondamentale della personalità, non sarebbe altro che il modo di reagire alle situazioni della vita, che si è strutturato a partire dall’infanzia. Esso rappresenta un meccanismo di protezione, la sintesi delle difese che un individuo oppone alle provocazioni del mondo.

Compito della bioenergetica è diminuire la corazza, scaricare le tensioni muscolari.

Lo scopo della bioenergetica è quello di rilassare le contrazioni muscolari permettendo così di far affiorare alla coscienza le emozioni che hanno provocato questi blocchi e di restituire alla persona uno stato di naturale carica energetica.

Partendo dall’analisi dei blocchi e delle tensioni somatizzate nel corpo arriva a decodificare le difese psichiche ed emotive che formano il carattere di una persona.

Tre sono i fulcri degli esercizi bioenergetici:

- RESPIRAZIONE: La bionergetica tende a ripristinare una respirazione profonda e calma, in cui l’inspirazione proceda dalla zona pelvica e si diriga verso l’alto fino alla bocca. L’espirazione parte dalla bocca e scende verso il bacino. Questo tipo di respirazione è utile per sciogliere le tensioni profonde e permettere la libera manifestazione delle emozioni.

- RILASSAMENTO: L’approccio bioenergetico prevede alcune tecniche corporee di espressione, di movimento, di contatto, di manipolazione, volte allo scioglimento delle tensioni e al rilassamento profondo.

- GROUNDING: Il grounding è la chiave del lavoro bioenergetico ed è strettamente collegato alla respirazione. Letteralmente significa ristabilire il contatto dei piedi con il terreno, che simbolicamente rappresenta la realtà. Questo significa praticamente spostare il centro di gravità a livello dell’addome, imparare a sentire e liberare la carica energetica delle gambe e dei piedi. La persona in questo modo si sente più "radicata" e "centrata", trova il coraggio di "stare in piedi sulle proprie gambe", diviene più in contatto con la realtà, più integrata e responsabile.

Gli esercizi di bioenergetica rappresentano dunque un modo per ritrovare il benessere, prevenire lo stress e l’ansia, per ritrovare l’energia nella vita di tutti i giorni e nella sessualità.

Gli esercizi bioenergetici aiutano ad acquisire una maggiore padronanza di sé, con tutto quello che ciò comporta e cioè:

-Aumentano lo stato di vitalità
-favoriscono l’integrazione e la consapevolezza del corpo, che viene percepito come unità
-abbassano la curva dello stress e rendono più profonda la respirazione
-rendono la persona più sicura e radicata sulle proprie gambe
-intensificano le sensazioni sessuali
-migliorano la figura e l’armonia dei movimenti, con effetto elasticizzante a livello articolare
-migliorano la circolazione sanguigna e linfatica, diminuendo i depositi adiposi, in quanto una circolazione migliorata accelera il loro metabolismo.